Coltiva la pianta giusta

LIVING | Matteo

È sempre bello coltivare delle piante in appartamento in modo da avere anche in casa un angolo verde, che ci permetta di mantenere un più stretto legame con la natura. Se poi consideriamo che le piante da appartamento non fanno solo da decorazione ma possiedono anche molti benefici per la salute, l’affare è fatto.

Molte persone trascorrono la maggior parte del tempo a casa o a lavoro. Le piante da appartamento in questo senso, aiutano a ridurre la quantità di aria inquinata interna, contaminata da composti organici volatili (COV), che proliferano in ambienti chiusi. I COV possono causare mal di testa, nausea e dolore o prurito agli occhi, influendo sulla salute, l’umore e la produttività. In questo senso le piante assorbono gli inquinanti ed emettono ossigeno, rinfrescando l’aria che respiriamo. Lo studio di NASA Clean Air ha scoperto che le piante rimuovono fino all’87% dei COV ogni 24 ore.

Uno studio dell’Università di Agraria della Norvegia invece, ha rilevato che la presenza di piante da interno riduce l’incidenza di pelle secca, raffreddori e mal di gola. È stato anche scoperto che le piante da interno migliorano i livelli di concentrazione e produttività e riducono lo stress.

Quindi, quali piante dovremmo scegliere per avere un ambiente sano e felice? Abbiamo stilato una piccola lista delle piante più adatte in ogni angolo della nostra casa.

Per la camera da letto

Orchidee e piante grasse assorbono CO2 e nel mentre rilasciano ossigeno durante la notte, rinfrescando l’aria mentre dormiamo. Il gelsomino è un’altra pianta molto utilizzata in camera da letto; è stato dimostrato che riduce i livelli di ansia, migliorando la qualità del sonno.

Per la cucina

Il bambù è parte dell’elenco stilato dalla NASA delle migliori piante depuratrici d’aria. Particolarmente evolute sotto questo punto di vista, permettono di purificare l’aria dal benzene che può essere accumulato durante l’uso di gas da cucina.

Per il bagno

Lo spatifillo o anche pianta cucchiaio per la caratteristica forma della spata floreale, aggiunge un tocco elegante al bagno e aiuta a rimuovere qualsiasi muffa dall’aria, riducendo la probabilità di formazione di umidità. La sansevieria (o pianta serpente) è un’altra opzione interessante per il bagno, adatta a filtrare la formaldeide, comune nei prodotti per la pulizia, carta igienica, tessuti e prodotti per la cura della persona.

Per la lavanderia

La Gerbera è un genere di piante erbacee originario dell’Africa. Simile alla margherita nell’aspetto, è ideale per rimuovere la trielina, sostanza presente nelle lavatrici e che si sviluppa con i lavaggi a secco. Necessita tuttavia di molta luce, almeno 6 ore al giorno.

Per ogni altro spazio

La pianta di Aglaonema, detta anche sempreverde cinese, è nota per la facilità con cui si lascia coltivare, prospera in condizioni di scarsa luminosità e aria umida, aiuta a filtrare una varietà di inquinanti e tossine dall’aria.

Queste sono le piante d’appartamento adatte per ambienti più o meno luminosi più diffuse per la casa, l’ufficio o negozio. Coltivare al coperto può trasformarsi in un’arte facile e divertente. Qualunque siano le dimensioni della casa o il tempo a disposizione, le piante da interno sono un ottimo modo per portare del verde a bassa manutenzione nella nostra vita. Sono lussureggianti, migliorano la qualità dell’aria e il benessere; prendersene cura è un meraviglioso hobby per grandi e piccini. 

E voi quale pianta preferite in casa?