LE 5 SPEZIE

CUCINA | Chiara

Gli ingredienti indispensabili per pensare a una cucina GIN sono le spezie, le erbe aromatiche, i semi vari, la frutta secca, i legumi.
Oltre a dare sapore ai cibi, questi prodotti sono importantissimi per la nostra salute, sono ricchi di vitamine e di minerali essenziali. Usateli più che potete! Nelle mie ricette li troverete quasi tutti!
Si possono coltivare in terrazza e si trovano in tutti i supermercati, solitamente accanto alla frutta e verdura, è necessario accertarsi della provenienza.
Meglio se sono prodotti in Italia e biologici, se sono esteri è importante che provengano dal commercio equo e solidale.

Oggi parlerò delle spezie, ne ho scelte 5 da tenere sempre in cucina!

Le 5 spezie

Le spezie sono degli aromi vegetali indispensabili in cucina e nella medicina olistica per le loro caratteristiche organolettiche e curative.

  1. Il re delle spezie è l’aglio, nell’antichità era considerato magico per le sue proprietà antibatteriche. Si può mangiare crudo, cotto, con o senza buccia, schiacciato, a pezzetti. Togliendo il germoglio interno risulta digeribile e mangiabile a tutte le ore. Si consuma fresco, secco, sott’olio e surgelato. Antisettico, pulisce il sangue e abbassa la pressione arteriosa. Il sapore è forte e inconfondibile, si può abbinare a molte pietanze.
  2. La cannella scalda il cuore…. con l’aroma e con le sue proprietà innalza la temperatura corporea e libera le vie respiratorie, stimola il metabolismo e la digestione. Va usata a stecche o in polvere. E’ ottima nelle preparazioni di dolci, nelle tisane e nei primi piatti.
  3. Lo zenzero dal sapore frizzante e agrumato è un antinfiammatorio naturale, è ottimo per attenuare le nausee in gravidanza.Va mangiato fresco o secco, a pezzi o in polvere, utilizzato nelle tisane, nell’acqua con del succo di limone, nella spremuta, nelle centrifughe, nei primi e nei secondi piatti.
  4. Il peperoncino, attiva il metabolismo, abbassa la pressione, previene il tumore al seno e alla prostata. Va consumato fresco o secco. A me piace molto tritarlo da fresco, lo metto nel vasetto, lo tengo in frigo e ne uso un cucchiaino per molte pietanze: verdure, zuppe, carni.
  5. La curcuma, favorisce la funzione epatica, antinfiammatoria, il sapore è intenso e dolce. Va usata fresca o in polvere, va aggiunta alle zuppe, alle verdure, al purè, alle carni bianche, ai formaggi e alle tisane.

Spezie che sanno di buono!

Sbirciando tra i vari scaffali dei supermercati si possono trovare spezie ed aromi di ogni genere. Le mie preferite rimangono senz’altro quelle provenienti dal circuito del commercio equo e solidale, rintracciabili in tutti i negozi dedicati.

Queste spezie, oltre ad avere una provenienza certificata, profumano di giustizia e di impegno sociale. Il commercio equo e solidale o fair trade garantisce infatti trasparenza nei processi produttivi, il pagamento di un giusto prezzo ai produttori, la protezione dei minori e ha l’obiettivo di garantire migliori condizioni di lavoro nei paesi produttori.

Un esempio? Le spezie del progetto PODIE importate dallo Sri Lanka per Altromercato. Podie significa “piccolo” e lavora nel territorio con oltre 1500 famiglie garantendo diritti e una tradizione millenaria di conoscenza dei processi di lavorazione delle spezie e del loro utilizzo. Se siete nella zona di Padova e provincia le potete trovare qui.